Nuovi giochi per l’Ospedale dei Bambini di Palermo. Vivi Sano Onlus, Banca Nuova e Rotary Club Palermo Monreale insieme!

Nuovi  giochi nel giardino dell’Ospedale dei Bambini grazie alla solidarietà dell’Associazione di Promozione Sociale Vivi Sano Onlus, di Banca Nuova, e del Rotary Club Palermo Monreale.

giochi-osp-bimbi-28gen2014I giochi in legno e una nuova altalena sono stati  consegnati al pediatrico Di Cristina lo scorso 24 gennaio alla presenza del Commissario Straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara, del Direttore Amministrativo, Duilia Martellucci,  del Direttore Sanitario del Di Cristina, Giorgio Trizzino, dell’Amministratore Delegato di Vivi Sano Onlus, Daniele Giliberti, del Direttore Generale di Banca Nuova, Umberto Serretti, e del Presidente del Rotary Club, Palermo Monreale, Rosario Dell’Oglio.
Il progetto di solidarietà, che sarà esteso anche alle unità operative,  prevede anche la riparazione di alcuni giochi già presenti nel giardino, coinvolto dai lavori di ristrutturazione in corso nell’ospedale.
“Accogliamo un’altra volta con piacere e soddisfazione il contributo di coloro che operano nel sociale – sottolinea il commissario straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara –  e li ringraziamo per avere deciso di affiancarci nell’azione di umanizzazione dell’ospedale anche in una fase di ristrutturazione della struttura”.
Vivi Sano Onlus si occupa di assistenza socio-sanitaria, promuove i corretti stili di vita e, attraverso il coinvolgimento di partner del mondo profit, contribuisce alla  ‘infrastrutturazione sociale’ della città di Palermo.
“Dopo l’Istituto ‘G. Falcone allo ZEN ecco la donazione dei giochi al Di Cristina – afferma Salvatore Amato, presidente di Vivi Sano Onlus – prosegue l’attività di educazione alla salute, di cura degli spazi pubblici e del bene comune lanciata dall’associazione, che culminerà nella presentazione del progetto ‘Il Parco della Salute’, uno spazio in città di pubblica fruizione dedicato alla pratica dell’attività ludico-motoria per bambini e alla pratica sportiva per la terza età”.
 
Condividi sui Social Network:
Share