‘Festival Vivi Sano 2012’ Palermo 27-28 ottobre Villa Filippina

 

Successo per la prima edizione del “Festival Vivi Sano 2012” la manifestazione dedicata alla salute, al valore del cibo e alla educazione alimentare attraverso la promozione, la valorizzazione e la commercializzazione delle produzioni agricole regionali di qualità a certificazione biologica.

Due giornate per dimostrare come è possibile vivere meglio iniziando con il prendersi cura della propria salute. Questo il messaggio che si inteso lanciare in occasione del primo raduno multidisciplinare che, sotto forma di festival, ha coinvolto i produttori e i consumatori/visitatori in un vero e proprio festival dedicato alla corretta alimentazione e alla attività motoria. Il ‘Sicilia km zero’ proposto in centro città a Palermo che ha registrato la presenza di una trentina di espositori del BIO in rappresentanza di tutta la regione.

Alimentazione sana e movimento, sostenibilità e tutela ambientale, queste le regole di base per iniziare un’opera di recupero della qualità della propria vita e salvaguardare il proprio futuro.

Applicando questi principi, la salute diventa accessibile a tutti, sostenibile, e non un’utopia. Spiegare come fare, dalla teoria alla pratica, e come non occorrano grandi imprese o meccanismi complessi per avere stili di vita sani e integrati con i tempi in cui viviamo, è stato lo scopo dell’evento – “Festival Vivi Sano 2012” – che si è svolto l’ultimo week-end di ottobre , a Palermo, a Villa Filippina.

La location storica, sita in piazza San Francesco di Paola, in pieno centro città, “si è fatta in quattro”, perché quattro sono state le aree tematiche. Il festival è stato aperto gratuitamente ai visitatori, dalle ore 10 alle ore 20, a partire da sabato 27 fino a domenica 28 ottobre.

Bimbi, giovani e adulti hanno condiviso un week-end dedicato alla cura della propria salute trovando momenti di impegno sociale, informazioni, consulenza ma anche di sano svago e divertimento.

Un nocciolo duro costituito da sana alimentazione, attività fisica e tutela ambientale per il soggetto organizzatore: Astuta Sas’ Società per lo Sport, il Turismo e la Tutela Ambientale.

Inquinamento, distruzione, sprechi, non sono più minacce, sono realtà. Gli ultimi rapporti FAO parlano di 870 milioni di persone senza risorse alimentari nei paesi in via di sviluppo. Dall’altra parte, in quelle che vengono definite società evolute, industrializzate, enormi quantità di cibo sono distrutte, sperperate. I dati sono impressionanti: in media una famiglia italiana getta tra i rifiuti l’equivalente di 450 euro l’anno di cibo. La somma dei rifiuti alimentari, in Italia, supera in un anno 20 milioni di tonnellate che basterebbero a sfamare 44 milioni di persone. Il 3% della produzione agricola italiana resta sul campo perché i costi di distribuzione allontanano il produttore dal consumatore. La Sicilia è la regione maggiore produttrice di prodotto biologico in Italia ed è proprio per questo motivo che momenti aggregativi come il “Festival Vivi Sano 2012” sono importanti perchè riescono a fare incontrare domanda e offerta.

Obiettivi principali: sensibilizzare l’opinione pubblica su questi argomenti ma anche coinvolgerla attivamente, attraverso la constatazione diretta che è possibile alimentarsi bene, rispettando l’ambiente, e mantenersi in forma, senza stravolgere le proprie abitudini.

Quindi spazio per una mostra mercato BIO, con laboratori gratuiti per bimbi e show gastronomici, degustazioni prodotti agroalimentari regionali, ma anche esibizioni e tornei sportivi, musica, film, mostre fotografiche e molto altro sul tema del ‘Vivere Sano’ in tutte le sue sfaccettature.

L’evento è stato promosso a Palermo e nei centri importanti attraverso spazi su mass media e social network, pubblicità su strada e presso la location, manifesti, locandine, flyer distribuiti tramite volantinaggio. Sono stati omaggiati gadget agli ospiti e t-shirt ai partecipanti alla gare sportive.

Villa Filippina, location storica al centro di Palermo, è stata allestita con tensostrutture, luci, impianti multipli di amplificazione e videoproiezione che hanno permesso di praticare attività di natura diversa durante i due giorni anche in condizioni meteo in alcuni momenti sfavorevoli.

Un servizio di autoambulanza è stato presente durante gli orari di attività. Un servizio di accoglienza con hostess e steward ha vigilato sui tanti visitatori presenti all’evento.

Condividi sui Social Network:
Share